Il Comune intende formare una lista di cittadini volontari autorizzati all’uso del defibrillatore nelle eventuali emergenze che si dovessero verificare.

Si informa la cittadinanza che presso il Comando dei Vigili Urbani – sede ex consorzio agrario – è disponibile un defibrillatore portatile che, in caso di necessità, potrà essere utilizzato da tutti coloro in possesso di BLSD.

Il Comune intende formare una lista di cittadini volontari autorizzati all’uso del defibrillatore nelle eventuali emergenze che si dovessero verificare.

Per essere iscritti alla long list si dovrà inviare una email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
avente oggetto: ”Iscrizione volontaria defibrillatore”.

Nella email si dovranno precisare cognome, nome, telefono personale e allegare copia dell’attestato di partecipazione al corso BLSD.

Il Comune utilizzerà la lista e i dati forniti solo in caso di necessità e per soli fatti connessi all’uso del defibrillatore.

 

IL RESPONSABILE
dr. Giuseppe BARBERINO

 

AVVISO PUBBLICO - I.U.C. Imposta Unica Comunale 2016 - Aliquote

INTEGRAZIONE IUC

Comune di Bernalda Provincia di Matera

Ufficio Tributi (apri.doc)
- Con l’approvazione della Legge di Stabilità 2014 n. 147-2013 è stata istituita l’Imposta Unica Comunale (IUC) che è composta da I.M.U., TASI e TARI.

- Ai fini dell’applicazione delle Imposte I.M.U. e TASI  la Legge di Stabilità 2016 n. 208 del 28.12.2015  (G.U. n.302 del 30.12.2015, S.O. n.70), ha introdotto le seguenti novità :

- Si conferma l’esenzione I.M.U. per gli immobili adibiti ad “Abitazione Principale”  e relative pertinenze (ad eccezione delle unità immobiliari accatastate nelle categorie A1- A8- A9 e relative pertinenze con l’applicazione della detrazione di € 200,00) ed i fabbricati rurali ad uso strumentale (Cat. D).

- Viene eliminata la TASI sull’abitazione principale per i proprietari e la quota TASI a carico degli occupanti/inquilini quando per l’inquilino l’immobile in locazione è abitazione principale.

- Rimane  in vigore la TASI per le abitazioni principali di lusso e relative pertinenze (Cat. A1-A8-A9).

- Rimane, inoltre, in vigore la TASI a carico dell’occupante nel caso in cui il soggetto sia diverso dal titolare,  per le tipologie catastali A1-A8-A9 e relative pertinenze, nella misura del 30% dell’1 per mille.   

- Esenzione Terreni agricoli:

a decorrere dall’anno 2016  per i terreni , diversi dalle aree fabbricabili, sui quali le attività agricole sono esercitate in forma non imprenditoriale, coltivati occasionalmente senza strutture organizzative si applica l’esenzione in considerazione di quanto previsto dalla Circolare nr. 9 del Ministero delle Finanze del 14 giugno 1993 la quale individua i terreni come montani o parzialmente montani, pertanto, se il Comune interessato nella circolare risulta individuato come parzialmente delimitato (PD) l’esenzione si applica solo ai terreni che rientrano nella parziale delimitazione.

Sono inoltre completamente esentati i terreni:

a)posseduti e condotti da CD (coltivatori diretti) e IAP (imprenditori agricoli iscritti alla previdenza agricola), indipendentemente dalla loro ubicazione;
b)Ubicati nelle isole minori di cui all’allegato A annesso alla Legge 28.12.2001, n.448;0
c)A immutabile destinazione agrosilvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inusucapibile. A decorrere dal 2016 sono abrogati i commi da 1 a 9-bis dell’art. 1 del decreto legge 24 gennaio 2015, n.4, convertito con modificazioni, dalla Legge 24 marzo 2015, n. 34

- Riduzione del 50% della base imponibile per gli immobili concessi in comodato gratuito (art.1, comma 10, lett.a) e b) Legge di Stabilità 2016 di modifica dell’art.13, comma 3, del D.L. 201/2011 e s.m.i.), fatta eccezione per quelle classificate in Cat. A1-A8-A9, dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado(figli e genitori)  che le utilizzano come abitazione principale, a condizione che il contratto sia registrato e che siano rispettate tutte le altre condizioni previste dalla norma.

Dopo aver indicato  le maggiori novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 per tutte le tipologie “imponibili”, di seguito, si indicano, ai fini del calcolo IMU 2016, le aliquote da applicarsi e deliberate dal Consiglio Comunale con atti n. 28 e 29 del 29 luglio 2015 e riconfermate dal medesimo Consiglio con atto nr. 15 del  30 maggio 2016:

Abitazione principale e pertinenze  (Cat.A1-A8-A9) 4 per mille
Terreni agricoli posseduti e condotti da privati in forma non imprenditoriale (non ricadenti nelle zone parzialmente delimitate) 7,60 per Mille
Tutti gli altri immobili (altri fabbricati-aree fabbricabili ecc..) 10,60 per mille

Si evidenzia che ai fini dell’imposta si considera “abitazione principale” il fabbricato iscritto o iscrivibile in catasto come unica unità immobiliare in cui il possessore ed il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Sono pertinenze le unità immobiliari esclusivamente classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 (nel limite massimo di una unità per ciascuna delle categorie indicate).
Il versamento dell’imposta deve eseguirsi a mezzo modello F24 (Sezione IMU e altri tributi locali) utilizzando il codice comune A801 ed i codici sotto indicati:

 Tipologia                                                                              Codici IMU e TASI Comune
Abitazione principale di  Cat. A/1-A/8-A/9 e relative                          3912  - IMU
pertinenze con detrazione di € 200,00

Aree fabbricabili                                                                          3916  - IMU
                      
Altri fabbricati (tranne Cat.D esenti)                                               3918  - IMU
                      
Terreni agricoli condotti in forma non imprenditoriale e
non ricadenti in zone PD (parzialmente delimitate                            3914  - IMU
di cui alla Circ.Ministeriale nr.9/14-6-1993)

Abitazione principale di Cat. A/1-A/8-A/9 e relative pertinenze          3961  - TASI (art.1 c.639 Legge n.147/2013 e s.m.)                      
  
Sul sito del Comune: www.comune.bernalda.matera.it è disponibile gratuitamente un applicativo per effettuare il calcolo delle imposte dovute e predisporre la stampa del modello F24 con cui effettuare il pagamento.
Si ricorda che le scadenze dei tributi di che trattasi sono:
16 giugno 2016 per l’acconto;
16 dicembre 2016 per il saldo.

Bernalda lì 1° giugno 2016
F.to Il Responsabile dei Servizi Finanziari
Rag. Adolfo Nappi

AVVISO

Leggi l'avviso. Come da comunicazione pervenuta in data odierna dalla S.I.S.A.S. Service srl, affidataria del servizio di gestione delle aree di sosta a pagamento, la stessa intende procedere alla selezione di personale per lo svolgimento del servizio.
Secondo quanto comunicato dal gestore, le candidature dovranno essere inviate agli indirizzi indicati nella seguente comunicazione, utilizzando il modulo allegato:

MODELLO DOMANDA